Quest’anno l’evento “Oltre il DiVino Percorso” che richiama gli antichi Templari di San Quirino si fa in due. Organizzato da EnoPordenone in sinergia con il Comune di San Quirino e la Pro Loco di San Quirino, si riconferma il momento di degustazione in piazza venerdì 6 luglio, con la presenza di cantine vinicole pordenonesi e ristoranti di spicco della provincia. Ma la novità sta nel secondo appuntamento, organizzato per il giorno successivo, sabato 7 luglio: nella cornice del parco Brolo, accanto a Villa Cattaneo, sarà possibile assaggiare prodotti tipici locali selezionati secondo i criteri di Slow Food e le migliori birre artigianali della zona.

La città di San Quirino propone anche per il 2018 “Oltre il DiVino Percorso”, kermesse di degustazione che coinvolge le attuali migliori realtà nel settore dell’enogastronomia e l’atmosfera suggestiva e storica della piazza, di Villa Cattaneo e del parco adiacente. L’attesa del gustoso weekend inizia giovedì 5 sera con l’inaugurazione della mostra fotografica di Euro Rotelli “The Body The Soul”, allestita nelle sale di Villa Cattaneo e un concerto. Al pianoforte, Silvia Massarelli e Roberto Parrozzani.

Le luci della festa si accendono quindi venerdì 6 alle 18.30, con il taglio del nastro e la distribuzione delle pergamene. La serata è dedicata agli Ospiti di Cavalieri e Signori, ovvero le due identità storiche di San Quirino: la luccicante e misteriosa compagine dei Templari (i Cavalieri) e l’aristocratica e settecentesca élite di Villa Cattaneo (i Signori). Ripercorrendo la storia si vuole quindi interpretare in modo attuale la sofisticatezza e l’eleganza di un momento conviviale riservato agli amanti del buon vino e del buon cibo. Per partecipare a questa serata è aperta la prenotazione (entro il 4 luglio), ma sarà possibile acquistare il percorso la sera stessa presso le casse della Pro Loco. Presenteranno i loro piatti, il ristorante La Primula di San Quirino, l’Osteria al Grappolo d’Oro di Colle di Arba, l’Osteria da Cippi di Frisanco, l’Osteria Turlonia di Praturlone, il ristorante Podere dell’Angelo di Pasiano, il ristorante Il Giglio di Porcia, la pasticceria sanquirinese Angolo della Dolcezza. Si brinderà con il “nettare” di: Bessich, Borgo delle Oche, Casula, Distilleria Pagura, Gelisi, I Magredi di Tombacco, Pitars, Plozner, Quinta della Luna, Rive Col de Fer, San Simone, Tenute Tomasella. La musica sarà scelta per l’occasione dal DJ Enrico Sist.

Si sposta nel parco Brolo l’appuntamento di sabato 7, aperto a tutti. Protagonisti di questa nuova interpretazione enogastronomica sono i Mastri Birrai, anche in questo caso figure già distinte nella storia dei Templari come fornitori della preziosa bionda bevanda ai prodi cavalieri. I birrifici presenti sono stati selezionati tra le eccellenze del settore in provincia: Birra di Naon, Birra di Meni, Birra Galassia, Praforte, Valscura. Durante la serata ci sarà la presentazione della “Guida alle birre d’Italia 2019” di Slow Food Editore con Andrea Fracas, collaboratore della guida per il Friuli Venezia Giulia, a cura di Slow Food Condotta del Pordenonese. Ad accompagnare il calice, i prodotti selezionati da Gianna Buongiorno, esperta di cucina, ingredienti e contadini, che sempre in collaborazione con Slow Food ha optato per Presìdi e non solo: la Cipolla rosa della Val Cosa e i Cunicici dell’Azienda agricola A Fil di Tiere, i formaggi e il gelato di capra (Azienda agricola San Gregorio), i formaggi e le mozzarelle (Latteria di Aviano), le carni di Il Becher (macelleria di San Quirino), le mele antiche (Borgo delle Mele), i panini fatti con farine di grani antichi del Friuli Venezia Giulia del Panificio del Castello, lo zafferano di San Quirino di Walter Zamuner, gli estratti di frutta e verdura di Extralife. Si ballerà grazie al DJ set con Mauro Cefis e Denilove.

Per promuovere l’evento, Pordenone Turismo ha delineato un pacchetto vacanza con soggiorno negli hotel convenzionati e possibilità di visitare anche la città di Pordenone nella mattina di sabato grazie ai tour guidati organizzati dal comune in collaborazione con Rotary Club (info: www.pordenoneturismo.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *